Controllo di Gestione e Tecniche di Reporting

Apprendi le tecniche più avanzate di reporting aziendale

Obiettivi del reporting

Il reporting è una presentazione sintetica e schematica d’informazioni essenziali per vigilare sull’andamento dell’azienda. Durante il corso vedremo come strutturare un sistema di reporting, capiremo la funzione dei report direzionali e come strutturare i report delle singole aree aziendali.

 

Obiettivi

  • Fornire una conoscenza chiara e precisa, con l’aiuto di esempi e casi concreti, delle tecniche di controllo di gestione
  • Preparare all’impiego efficace di tali tecniche in modo che siano effettivamente utilizzate a tutti i livelli di responsabilità
  • Mettere in evidenza i problemi tecnico/operativi e le opportunità economico/societarie

 

A chi è rivolto

Amministratori, direttori generali, dirigenti, quadri superiori e medi, controller e loro assistenti, responsabili dei budget, consulenti, responsabili controllo di gestione.

 

Argomenti trattati

Il controllo di gestione

Durante il corso vedremo il campo di azione e i punti chiave del controllo di gestione, nonché il processo di fissazione degli obiettivi, le aree di responsabilità e gli standard di risultato. Entreremo inoltre nel vivo degli strumenti del controllo di gestione tradizionali e le nuove metodologie.

Il controllo degli aspetti economici e finanziari della gestione

Affronteremo il controllo e l’analisi del margine di contribuzione, il controllo e l’analisi dei costi di struttura e il controllo dei ricavi e delle deduzioni dal fatturato. Inoltre parleremo degli aspetti finanziari della gestione, dell’analisi e del controllo del capitale circolante e del capitale fisso e impareremo a determinare il fabbisogno monetario e dello scoperto monetario.

 

Il Programma del Corso “Controllo di Gestione e Tecniche di Reporting”

Il controllo di gestione

  • Campo di azione e punti chiave del controllo di gestione
  • Processo di fissazione degli obiettivi: aree di responsabilità – standard di risultato
  • Elaborazione delle informazioni di controllo e definizione delle procedure di valutazione

Strumenti di controllo di gestione

  • Strutturazioni e analisi di sistemi di calcolo dei costi necessari per il controllo di gestione:
    • sistemi tradizionali
    • nuove metodologie

Break even point

  • Politiche del margine di contribuzione
  • Problematiche nella politica di mercato

Il prezzo

  • Problematiche e correlazioni economico-commerciali

Le analisi delle varianze

  • Commerciali
  • Produttive
  • Finanziarie

Il controllo degli aspetti economici della gestione

  • Controllo e analisi del margine di contribuzione
  • Controllo e analisi dei costi di struttura
  • Controllo dei ricavi e delle deduzioni dal fatturato

Il controllo degli aspetti finanziari della gestione

  • Aspetti finanziari della gestione
  • Analisi e controllo del capitale circolante (gestione scorte, crediti)
  • Analisi e controllo del capitale fisso (immobilizzazioni)
  • Determinazione del fabbisogno monetario e dello scoperto monetario (tecniche operative e analisi)

Il controllo delle aree aziendali

  • Metodologia e strumenti di controllo delle principali aree e funzioni aziendali: vendita, personale, produzione, investimenti

I sistemi di budget

  • La necessità della gestione previsionale
  • Gli obiettivi del sistema budgetario:
    • valutazione delle alternative
    • budget rigidi e flessibili
    • frequenza e periodicità di elaborazione
    • vantaggi e limiti del budget
    • l’organizzazione e la sequenza di elaborazione
  • Appoggio della direzione e coinvolgimento dei quadri
  • Strutturazione e analisi del budget aziendale
  • Strutturazione e analisi dei vari budget settoriali

L’analisi dell’azienda

  • Metodologie e indici complessi per rilevare situazioni economiche finanziarie critiche
  • Analisi statiche e dinamiche

Il reporting e il tableau de bord

  • La strutturazione di un sistema di reporting:
    • la progettazione
    • il punto di partenza
    • gli obiettivi
    • la dinamica temporale
  • La funzione dei report direzionali: la raccolta e l’elaborazione dei dati
  • Strutturazione dei report delle singole aree aziendali:
    • a chi fornirli
    • con quali analisi
    • con che tempistiche
  • Vantaggi e rischi del sistema
  • I report periodici
  • I report anticipatori
  • I report speciali
  • Le logiche di sviluppo del sistema
  • Il tableau de bord:
    • costruzione e utilizzo
    • la sua implementazione

 

Edizioni Corso ID 25

SEDE DAL AL
Milano 20/06/2016 22/06/2016
Milano 21/09/2016 23/09/2016
Milano 16/11/2016 18/11/2016
Milano 15/03/2017 17/03/2017
Milano 26/06/2017 28/06/2017
Milano 27/09/2017 29/09/2017
Milano 22/11/2017 24/11/2017


Contattaci se hai bisogno di Informazioni

Il tuo nome (richiesto)

Il tuo cognome (richiesto)

La tua email (richiesto)

ID del Corso (richiesto)

Azienda

Il Tuo Numero Telefonico (richiesto)

Oggetto

Il tuo messaggio

Ho letto l'Informativa sulla Privacy e acconsento al trattamento dei dati personali ai sensi dell'art. 13 D.Lgs. 30/06/2003 n°196

Iscrivimi alla newsletter

 

Informazioni sul Corso
  • Id del Corso:25
  • Costo:€ 1675 (+IVA)
  • Documentazione:Pdf Corso
  • Giorni:3
  • Timings:dalle 9.30 alle 17.30

Corsi Correlati

Obiettivi del reporting

Il reporting è una presentazione sintetica e schematica d’informazioni essenziali per vigilare sull’andamento dell’azienda. Durante il corso vedremo come strutturare un sistema di reporting, capiremo la funzione dei report direzionali e come strutturare i report delle singole aree aziendali.

Il controllo di gestione

Durante il corso vedremo il campo di azione e i punti chiave del controllo di gestione, nonché il processo di fissazione degli obiettivi, le aree di responsabilità e gli standard di risultato. Entreremo inoltre nel vivo degli strumenti del controllo di gestione tradizionali e le nuove metodologie.

Il controllo degli aspetti economici e finanziari della gestione

Affronteremo il controllo e l’analisi del margine di contribuzione, il controllo e l’analisi dei costi di struttura e il controllo dei ricavi e delle deduzioni dal fatturato. Inoltre parleremo degli aspetti finanziari della gestione, dell’analisi e del controllo del capitale circolante e del capitale fisso e impareremo a determinare il fabbisogno monetario e dello scoperto monetario.

Informazioni sul Corso